Dal 28 aprile al 1° maggio 2018

La "222" è nata nel 2016 per la Classe Mini 6.50, ideata su di un percorso, dove l’altura ha la sua parte predominante, la 222 MiniSolo, organizzata dal Circolo Nautico Marina Genova, ripercorre le rotte classiche della navigazione nel  Mar Ligure.

La partenza da Genova/Voltri, con un breve tratto lungo costa porta le barche al primo giro di boa, l’isola di Bergeggi. Il passaggio nel breve tratto di mare tra l’isola e la terra ferma sarà il primo cancello obbligato. Passaggio allo stesso tempo spettacolare e delicato,  darà il saluto ai partecipanti per l’avventura verso il largo in direzione della Corsica.

Ottanta miglia per raggiungere l’isola del Mistral e dei profumi di maquis, che in questa parte dell’anno sono un invito a mettere alle spalle definitivamente i ricordi freddi e invernali.
Il punto più settentrionale della Corsica, l’isola della Giraglia, boa naturale di alcune delle più importanti regate del Mediterraneo e la vicina Capraia saranno i punti più a sud, prima del rientro in direzione dell’ultimo passaggio, la meda posizionata sul promontorio di Portofino davanti a San fruttuoso, e della volata finale verso l’arrivo a Voltri.

222 miglia da percorrere in solitario, nel bellissimo Golfo che si estende tra Genova e la Corsica, andando a girare anche la piccola Capraia.

Dallo scorso anno la regata è aperta anche alle imbarcazioni stazzate ORC/IRC che superano i 9,00 mt di lunghezza. Per le barche "grandi" la regata è in equipaggio.

Albo d'oro

2a Edizione 2017

1a Edizione 2016

Proto

1° SIDERAL - Andrea Fornaro
2° SPOT - Matteo Rusticali
3° ITA342 - Luca Rosetti

Serie

1° ELOA ISLAND OF LOSINJ - Vedran Kabalin
2° PENELOPE - Emanuele Grassi
3° ZERO & T - Federico Cuciuc

Proto

1° PROMOSTUDI LA SPEZIA - Alberto Bona
2° JRATA - Riccardo Giuliano
3° SPOT - Matteo Rusticali

Serie

1° AALA GRANDE AMBECO - Ambrogio Beccaria
2° BASECAMP - Alberto Riva
3° BOULEGUE - Melchior Treillet

 

ORC

1° KEONDA III - Gianni Melioli
2° VEGA - Giuffrida-Dellepiane
3° MAGIA - Gianluca Roveraro